Contenuto principale

×

Messaggio

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

Messaggio di avviso

L’opera da oltre 300mila euro finanziata anche dal Comune. Il circolo di Tripoli arricchirà la sua offerta di campi da gioco.

 Gazz MN 16 04 2020

Appena un paio di settimane di lavori ancora, quando naturalmente sarà possibile procedere, e il circolo del tennis di San Giorgio (a Tripoli) avrà il suo nuovo campo coperto. Un’opera attesa dagli sportivi, annunciata già la scorsa estate, e dei cui costi si è fatto carico in gran parte il Comune. Il quadro economico riferisce di un finanziamento a opera del municipio di 250mila euro, cui si aggiungono i 70mila del gestore dell’impianto. Il progetto definitivo esecutivo era stato approvato nel dicembre del 2018. La scelta sulla ditta alla quale affidare l’appalto era ricaduta sulla Iter srl di Angri (Salerno), che ha offerto un ribasso del 18,132% . Di recente l’opera ha fatto un altro piccolo passo in avanti con l’affidamento, tramite determina del Comune, dell’esecuzione di alcuni test sull’acciaio usato per la copertura. La ditta coinvolta è la Ltm, Laboratorio Tecnologico Mantovano di Curtatone. Con la costruzione del nuovo campo da tennis coperto, diventeranno quattro i terreni di gioco a disposizione degli utenti. Al momento ci sono un campo in terra rossa e due in erba sintetica, di cui uno coperto. Prima di questo stop generalizzato, causa coronavirus, alle attività sportive nelle strutture e all’attività dei circoli, l’attività dell’associazione dilettantistica sportiva che gestisce l’impianto andava bene. Tante le prenotazioni, tanto che era stato il circolo a chiedere al Comune il nuovo terreno da gioco al coperto perché, in inverno soprattutto, era difficile esaudire tutte le richieste di gioco sui campi. Il nuovo campo, accanto all’altro “pallone”, avrà le medesime dimensioni e una tensostruttura in polietilene. In primavera o in estate, potrà agevolare i giocatori aprendo i lati della copertura. Le porte dei 2 “coperti” saranno collegate con un tunnel illuminato, sempre in polietilene, che offrirà agli sportivi un passaggio coperto. I lavori prevedono anche l’installazione di illuminazione a led, l’ammodernamento del riscaldamento del campo esistente e il potenziamento della videosorveglianza. La riqualificazione interesserà anche l’area esterna allo spazio dedicato al tennis. —
FRANCESCO ABIUSO